L’associazione Ment&Corpo nasce a Perugia nel 1998 come impegno socio-culturale a sostegno dell’impostazione unitaria della salute come bene derivante dall’integrazione fra mente e corpo e ambiente sociale.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità sin dal 1948 aveva decretato un concetto importante che vedeva la salute non come assenza di malattia ma come equilibro psicofisico e sociale:

“Uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza dello stato di malattia o di infermità.” (OMS, 1948)

Un gruppo di persone sentì il bisogno di impegnarsi per rendere questo concetto praticato attraverso la promozione di un equilibrio fra questi tre cardini: la mente, il corpo e la società.

Da allora molta strada abbiamo fatto insieme, veicolando questo concetto ovunque e attraverso conferenze, corsi di formazione, e soprattutto nelle scuole dove siamo impegnati continuamente per facilitare la crescita dei ragazzi ma anche dei bambini, sostenere insegnanti ed educatori nell’impegno quotidiano di educare e valorizzare il grande bagaglio umano che ogni giorno guidano verso un sapere che non può essere solo fine a se stesso ma trasformarsi in un saper essere, saper fare.

Anche sul fronte dei genitori siamo da sempre impegnati per sostenere il difficile compito di crescere i propri figli con le difficoltà che ogni età presenta, specialmente in questa epoca in cui l’evoluzione tecnologica e i rapidi cambiamenti socioculturali impongono riflessioni e competenze educative che necessitano di un adattamento continuo.

É necessario farsi carico anche delle esigenze nuove che si manifestano in famiglie che una volta erano eccezionali ma che oggi sono sempre più diffuse come quelle monoparentali: in quei contesti occorre suggerire comportamenti che sappiano rispettare i figli e, in campo di scelte educative, sappiano andare oltre le divisioni e le incomprensioni reciproche per cercare il più possibile di armonizzare metodi e obiettivi educativi per i propri figli.

Ci stiamo dedicando a tematiche sempre più ricorrenti nelle ribalte mediatiche perché foriere di disagi e di sofferenza sociale e individuale come sono l’omofobia, il bullismo, la violenza, il superamento degli stereotipi di genere e la costruzione di una nuova cultura del rispetto.

Tutto questo la nostra associazione lo concretizza attraverso iniziative didattico-educative con progetti nelle scuole che prevedono interventi nelle classi ma anche con insegnanti e genitori per coinvolgerli direttamente sugli obiettivi posti ad esempio come lotta al bullismo, prevenzione delle violenze, superamento degli stereotipi (nell’ambito delle iniziative intraprese su questo argomento abbiamo prodotto nel 2011 un video ”Eclissi di donna”  per aiutare i ragazzi a entrare nel tema e confrontarsi).

É importante, però, soffermarsi anche su temi quotidiani come la difficoltà di orientarsi in una età difficile e fondamentale come l’adolescenza per cui investiamo molte risorse nelle scuole medie per offrire un sostegno alla crescita partendo dalle emozioni, dalla loro percezione, elaborazione e comunicazione per poi arrivare a parlare dello spazio da concedere ai sentimenti per assecondarli e considerarli la chiave vincente per la scoperta della sessualità.

Per i  “più grandi” offriamo programmi più specifici con corsi di educazione ad una sessualità consapevole, partecipata e sana.

Rassegna stampa e alcune foto degli eventi organizzati